Fisioterapia-riabilitazione.com - Sito interamente dedicato alla riabilitazione, fisioterapia, riabilitazione sportiva e alle molteplici patologie.

 
 

Colpo di frusta: considerazioni osteopatiche

Colpo di frusta: considerazioni osteopatiche

L'Osteopatia è una disciplina di studio che si colloca nell'ambito della prevenzione e quindi una volta capito, attraverso il dialogo con la persona che presenta dei sintomi, che la natura di tali non sono patologie o degenerazioni dei tessuti o fratture ossee, si procede al racconto dettagliato dell'evento traumatico e da quanto tempo è trascorso dal trauma alla comparsa dei sintomi, per cercare di poter effettuare un ragionamento osteopatico una volta effettuati i test di valutazione strutturale, viscerale e cranio-sacrale per differenziarne la primarietà e programmare il percoso di trattamento osteopatico.

L'approccio è molto dolce nel rispetto della struttura anatomica considerata, previa visione dei referti radiologici e diagnosi medica presentata in prima seduta. Se dal punto di vista ospedaliero il colpo di frusta viene giustamente considerato esclusivamente alla porzione cervicale per verificarne l'integrità anatomica e neurologica, dal punto di vista osteopatico la visione è molto più ampia perché si considerano tutte le strutture coinvolte. Per l'osteopata si tratta di un brusco e inatteso "spostamento" sia del tratto cranio-cervicale anteriormente-posteriormente o laterale ma anche di uno "scuotimento" di masse liquide contenute nella scatola cranica e nel corpo che per via dell'inerzia iniziale non trovano il modo di smaltire la carica cinetica trasmessa potendo così creare delle disfunzioni meccaniche tipiche osteopatiche che possono riguardare delle vertebre pivot o delle "fissazioni" viscerali o alterazioni del ritmo cranio-sacrale tipico nelle compressioni craniche.

Si deduce che in osteopatia il colpo di frusta non è solo esito di tamponamento in auto ma può verificarsi in altre situazioni come nello sport oppure semplicemente in banali gesti di relazione come ad esempio nello scenderere dall'autobus ancora in movimento in un appoggio non ammortizzato del calcagno che può creare un "contraccolpo" inatteso del tutto assimilabile al colpo di frusta!

Quindi, quando è necessario sottoporsi ad una valutazione osteopatica? Sicuramente dopo una accurata visita medica e se prescritto sottoporsi alla fisioterapia e un ciclo di massofisioterapia per allentare le contratture muscolari antalgiche. Se nonostante queste applicazioni persistono sintomi tipo cefalee miotensive, difficoltà a ruotare la testa verso dx o sx, sensazioni di instabilità con brevi capogiro o acufeni o affaticamento visivo e sensazione di testa pesante o stanchezza ingiustificata al mattino al risveglio con disturbi nel dormire, dolore dorsale o lombo-sacrale, allora il trattamento osteopatico una volta constatata la causa del sintomo potrà aiutare i sistemi corporei a ritrovare un'armonia funzionale e posturale ristabilendo la giusta mobilità e motilità dei tessuti considerati.

CONSIDERAZIONI OSTEOPATICHE SUL COLPO DI FRUSTA
di Annachiara Prai, Dott.ssa in Scienze Motorie
OSTEOPATA D.O. M.R.O.(I) Membro del Registro Osteopata d'Italia

Trackback URL for this post:

http://www.fisioterapia-riabilitazione.com/trackback/67
Argomento: Colpo di frusta: considerazioni osteopatiche
Link: http://www.fisioterapia-riabilitazione.com/colpo-di-frusta-considerazioni-osteopatiche.html

Kinesiterapia

La kinesiterapia è una particolare terapia manipolativa usata in fisioterapia che si prefigge la riabilitazione e la rieducazione funzionale
Inizio pagina

I contenuti e le notizie di Fisioterapia-riabilitazione.com vengono riportate per mero scopo conoscitivo dal Centro Fisioterapico Prisma S.r.l e non vogliono in alcun modo sostituire il parere di un fisioterapista. Autorizzazione Regionale n° 129 e P.Iva 02903640247